Notizie

Netta affermazione di Matteo Renzi anche in Europa

renzi„Una chiara e netta affermazione di Matteo Renzi. Sancita da una folta partecipazione di iscritti e militanti del Pd che hanno votato in massa alle Primarie. Oltre 2 milioni di elettori in Italia, ed oltre 11.000 in tutto il mondo. Elettori che hanno votato presso le decine di seggi aperti per le Primarie. Ed hanno indicato in Matteo Renzi il nuovo Segretario del Partito Democratico.

„Vorrei ringraziare sentitamente le centinaia di volontari/e, iscritti/e del Pd, che si sono prodigate/i per garantire la corretta tenuta delle operazioni di voto anche in Europa. Donne e uomini, giovani ed anziani. Persone che si sono spese e hanno consentito lo svolgimento di una straordinaria giornata di democrazia.

Un grazie anche alle brave/i candidate e candidati delle due liste europee ‚ ‚Avanti insieme‘ a sostegno della elezione di Matteo Renzi a Segretario. Persone di grande spessore, politico ed umano. Espressione di tante professionalità, di autorevoli incarichi e migliori testimonial della pluralità delle nostre comunità in Europa. Tutte/i impegnate/i sui territori nella massima mobilitazione degli elettori.

E poi vorrei esprimere profonda gratitudine a tutte quelle persone che, a volte addirittura senza tessera di partito, si sono rimboccate le maniche con passione e hanno sensibilizzato gli elettori a votare per Matteo Renzi. Profondamente convinti che, con Renzi Segretario di partito e prossimo Presidente del Consiglio, possiamo ripartire alla grande e portare avanti con energia e coraggio l’importante processo di riforme intrapreso per il bene del nostro Paese, tre anni e mezzo fa.

E per finire un grazie davvero sentito a tutte le migliaia di elettrici ed elettori che anche in Europa ci hanno confermato la loro fiducia con il loro voto. Adesso è nostro compito andare Avanti insieme, con grande impegno unitario per affrontare con ancora più forza le difficili sfide che ci aspettano“ . Lo ha dichiarato Laura Garavini, responsabile politico della mozione Renzi per l’Europa.

Roma, 2 maggio 2017