Notizie

Anche la ricerca tra le priorità del Governo

renzi-boston-ibm-watson-rho-ricerca-640x420“150 milioni di dollari per la creazione di un centro di ricerca nell’ex area dell’Expo a Milano. Con l’obiettivo di rendere l’Italia leader europeo nel settore della sanità e con la possibilità di assumere almeno 400 giovani ricercatori, magari proprio tanti di quelli che hanno già raccolto esperienze di ricerca all’estero. E’ l’ammontare dell’investimento che l’IBM Europa si è impegnata a stanziare a Milano, sottoscrivendo un contratto con il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in viaggio istituzionale negli Stati Uniti. Un investimento in un settore strategico, bistrattato sistematicamente dai governi degli ultimi anni. Un passo significativo per il nostro Paese. Tanto più che si tratta di risorse straniere, che vanno a qualificare un’area dismessa, come quella dell’Expo, contribuendo a fare di Milano la capitale della ricerca italiana nel campo delle scienze e delle tecnologie per la vita”.

“Grazie a questi investimenti infatti, a cui se ne aggiungeranno altri, ingenti, di natura pubblica, verrà creato un polo  di ricerca attraverso il quale l’Italia diventerà polo di eccellenza nel settore della sanità. Il centro infatti opererà sulla ricerca oncologica, sull’invecchiamento e sulla nutrizione e punterà a creare un hub di ricerca per tutta l’Europa, che faccia dell’Italia un punto di riferimento a livello internazionale in materia. Una grande occasione insomma, per il mondo della ricerca e per l’intero Paese” Lo dichiara Laura Garavini, commentando la firma del ‘memorandum of understanding’ con l’IBM da parte del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Roma, 7 aprile 2016