Notizie

Difesa comune Ue: fieri dell’impegno del governo

Pesco“La nascita di una difesa comune europea è un traguardo ambito da decenni, a cui si sta dando finalmente concretezza grazie ad un forte protagonismo italiano”.

E’ quanto dichiara in una nota Laura Garavini in merito alla sottoscrizione da parte di 23 paesi membri, della Pesco, la Cooperazione Strutturata Permanente sulla Difesa, promossa dall’Italia e consegnata a Federica Mogherini dai rispettivi Ministri alla Difesa.

“L’accordo prevede la condivisione di azioni tangibili che, in futuro, potranno confluire nella previsione di un vero e proprio esercito europeo. Nel frattempo – prosegue la deputata -, gli stati membri potranno promuovere investimenti specifici finalizzati alla ricerca e alla costruzione comune di strumenti di difesa, adottando congiuntamente decisioni strategiche”.

“Si tratta di un risultato estremamente proficuo, soprattutto in considerazione dell’attuale situazione geopolitica – prosegue la deputata -. Tutti i sondaggi confermano come i cittadini europei avvertano l’esigenza di una politica di sicurezza comune a livello europeo, che li faccia sentire al sicuro alla luce del pericolo rappresentato dal terrorismo internazionale, soprattutto in un’epoca caratterizzata dalle profonde crisi democratiche in corso in alcuni paesi, alcuni a noi molto vicini”.

“Non possiamo che apprezzare lo sforzo profuso dal nostro governo, in particolare dal presidente Gentiloni e dal ministro Pinotti, nel farsi promotori dell’iniziativa e nell’aver creduto fin dal primo momento nel suo valore. Un bellissimo successo che, oggi, possiamo definire raggiunto grazie all’impegno italiano”.

Roma, 14 novembre 2017