Nel marzo 2018 sono stata eletta senatrice con 36.386 preferenze. È stato il miglior risultato di tutti candidati di tutti i partiti nonostante il difficile esito per il PD a livello nazionale. Sono entrata in Parlamento per la prima volta nel 2008, alla Camera dei Deputati, ottenendo 25.070 preferenze. Mi sono sempre candidata nella circoscrizione Europa.

Ho fatto parte delle Commissioni Affari Esteri e Politiche Europee di Montecitorio. Dal 2008 sono stata capogruppo per il PD nella Commissione Antimafia. Nel marzo del 2014 sono stata la coordinatrice del Comitato "Lotta alla criminalità mafiosa su base europea e internazionale"per il Parlamento italiano in occasione del Semestre di presidenza italiana dell'Unione europea.

Nel 2015 ho ricevuto la onorificenza della Croce di Commendatore dal Presidente della Repubblica tedesca, Joachim Gauck, in quanto „costruttrice di ponti in Europa“.

Nel 2007 ho promosso la più grande ribellione alle estorsioni mafiose fuori dalll‘Italia. A Berlino ho fondato insieme a ristoratori e piccoli imprenditori italiani l’associazione Mafia? Nein Danke. Erano le settimane successive alla strage di Duisburg in cui Germania si diceva che dove c’è pizza c’è mafia. Ma noi italiani di Berlino nel dicembre del 2007 siamo riusciti a fermare una estorsione della camorra che ha interessato decine di esercizi in città. Grazie alla solidarietà e al coraggio della comunità italiana a Berlino abbiamo aiutato la polizia berlinese ad arrestare i due camorristi responsabili e a farli condannare a diversi anni di carcere.

Dal 2000 sono stata responsabile a Berlino di una struttura sindacale finalizzata ad aiutare le famiglie e gli anziani italiani. In questi anni ho collaborato anche con le istituzioni locali per favorire l‘occupazione di giovani italiani.

Dal 1996 ho lavorato a Colonia per un progetto per l‘integrazione del Governo tedesco, in qualità di responsabile per il settore italiano, al fine di promuovere la formazione di giovani lavoratori italiani ed evitare così che perdessero il loro posto di lavoro o riuscissero a trovarne uno nuovo.

Dopo essermi trasferita all‘estero nel 1989 ho insegnato all‘Università di Kiel ed ho lavorato anche con i figli dei nostri emigrati, insegnando cultura e lingua italiana.

Ho studiato Scienze politiche all‘Università di Bologna, laureandomi con lode nel 1989.

Sono nata e cresciuta a Vignola in Emilia Romagna. Oggi mi sento europea. Sono grata di aver conosciuto una realtà moderna, sociale e di successo in tante parti dell’Europa. La mia esperienza all’estero la metto a disposizione anche in Parlamento.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks