“Il PD prende molto sul serio le paure e le preoccupazioni dei cittadini. E infatti i temi della sicurezza e della legalità hanno priorità assoluta per il nostro partito. A differenza delle troppe forze politiche che aizzano le paure, e lo fa con tono demagogico, xenofobo e populista.”

“In materia di sicurezza, migrazione, anticorruzione e legalità i Governi Renzi e Gentiloni sono riusciti a dare una sterzata alle politiche. Nazionali ed Europee. Basti pensare alla gestione della migrazione: Grazie al Migration Compact, una proposta targata PD, l’UE si è finalmente dotata di una politica strategica, dopo anni di inattività. Anche nel campo della sicurezza, l’Italia è diventata una bussola per tutto il continente, con il suo approccio politico di lunga visione e con la proposta: ‘Per ogni euro speso in sicurezza, un euro in più per la cultura’. Un discorso simile vale per il contrasto alla corruzione e all’illegalità. I nostri Governi hanno introdotto tutta una serie di provvedimenti che la magistratura chiedeva da decenni e i governi di destra si erano sempre rifiutati di introdurre, come il falso in bilancio, il voto di scambio o l’autoriciclaggio.”

“I risultati finora ottenuti – dimezzamento degli sbarchi di profughi, aumento di rimpatri e ricollocamenti, riduzione della microcriminalità, investimenti nelle forze dell’ordine – ci danno ragione. Proseguiamo su questa strada ricordando che sicurezza è libertà, e libertà è sicurezza”.

Lo ha dichiarato Laura Garavini, Capolista PD al Senato nella circoscrizione Estero-Europa, intervenendo a Vienna lunedì 19 febbraio alla conferenza “Migration, Korruptionsbekämpfung und Sicherheitspolitik neu denken“, organizzato dalla sede austriaca della Camera di Commercio italiana ITKAM e dallo studio legale internazionale Lansky, Ganzger.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks