La capolista PD al SENATO nella circoscrizione Estero - Europa, intervenendo a Winterthur in un incontro organizzato dalla locale Associazione Campani

“Il Sud rappresenta una grande risorsa per il nostro sistema paese. Il Partito Democratico ne è convinto da sempre. Ed è per questo che, nel corso dell’ultima legislatura, attraverso il Decreto Mezzogiorno, ci siamo impegnati con una serie di misure senza precedenti rivolte alle regioni di Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia”.

“Nel Decreto sono contenuti provvedimenti specifici, volti a favorire la crescita del Mezzogiorno. A partire dai fondi per le imprese agricole degli under 40 all‘assegnazione di terreni, case e beni abbandonati ai giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni. Dai grandi investimenti infrastrutturali alla decontribuzione per le nuove assunzioni. Dal risanamento ambientale alla valorizzazione dei tanti, ineguagliabili, beni culturali delle nostre città d’arte”.

“In questo modo l’Italia riparte. E lo fa proprio iniziando da quel Sud dal quale provengono tanti dei nostri connazionali all’estero. Il cui ruolo è fondamentale per la promozione del made in Italy nel mondo. Se le nostre aziende esportano sempre di più lo dobbiamo anche alla pubblicità indiretta operata dalle nostre comunità all’estero. Non è un caso se l’export agroalimentare italiano ha segnato un record storico nel 2017, con +7 per cento e oltre 41 miliardi di ricavi. L’Italia si è rimessa in moto. Non fermiamo questa corsa”.

Lo dichiara Laura Garavini, capolista PD al SENATO nella circoscrizione Estero - Europa, intervenendo a Winterthur in occasione di un incontro organizzato da Roberto Cazzato e dalla locale Associazione Campani.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks