Roma, 2 ago. - “Sono accanto alla città di Bologna, ai familiari delle vittime e all'associazione dei familiari che da 38 anni chiedono con forza, instancabilmente, la verità. I protagonisti e i fautori della stagione stragista hanno perso. Lo stato democratico li ha sconfitti. Ma solo quando faremo realmente luce sulla stagione più buia della nostra storia repubblicana, sui mandanti e sui depistaggi, potremo dire veramente compiuta la nostra democrazia. E renderemo finalmente giustizia a chi ha pagato con la propria vita”.

“L'Italia ha retto al disegno eversivo che la voleva succube. E che è stato ormai acclarato dai processi, ultimo solo in ordine di tempo quello inaugurato a marzo e la nuova inchiesta contro i mandanti. È tempo di rispondere alle troppe domande rimaste inevase”. Così la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente della Commissione Difesa, nel giorno in cui ricorre  l’anniversario Strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks