Roma, 6 mag. – “Per salvare il raccolto in agricoltura delle prossime settimane, mancano in Italia 300mila lavoratori agricoli. La strada per sopperire a questa lacuna è la regolarizzazione di coloro che già oggi lavorano, in nero e sfruttati, nei nostri campi. Prima che si creino danni alla nostra economia e carenze di approvvigionamento alimentare. Confortano le parole di Papa Francesco, che facendo suo l’appello di alcuni migranti  per la regolarizzazione, ha reso universale una battaglia, ancora incomprensibilmente contrastata da troppi. anche all’interno della stessa maggioranza. Far emergere il lavoro nero fa bene a tutti i lavoratori. E alla nostra economia”. Lo dichiara la Senatrice Laura Garavini, Presidente Commissione Difesa e Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks