Roma, 16 giu. - "La partecipazione dell'Italia al prossimo Consiglio Europeo dovrà avere un indirizzo politico ben preciso. Quello del dialogo con gli altri Paesi alleati con l'obiettivo di tutelare le risorse previste nel piano della Commissione Europea, evitando compromessi al ribasso che vadano incontro alle richieste dei cosiddetti frugali. Ma che sarebbero invece controproducenti per noi. Non è tempo di espressioni muscolari nei confronti dell'Europa. Serve, invece, concordare un operato comune sui temi delle risorse per il piano Next Generation e sulla riapertura delle frontiere. Così come abbandonare definitivamente qualsiasi posizione ideologica sul Mes e investire quelle risorse per la sanità e la ripartenza del Paese". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Presidente Commissione Difesa e Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva - Psi, intervenendo all'incontro in diretta web 'Ripartire, Insieme' con Maria Elena Boschi e Massimo Ungaro, organizzato dai coordinatori di Italia Viva Europa Paola Marocchi e Niccolò Querci.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks