La Senatrice intervenendo alla costituzione di Italia Viva Svizzera 

Roma, 12 ott. - “Siamo in questa alleanza di Governo per realizzare politiche concrete di cambiamento. E l’apporto degli italiani nel mondo, forti di una visione globale ed europeista, è fondamentale per il progresso del Paese. Ancora di più in questa fase di necessaria ripartenza post-Covid”. Lo ha dichiarato la Senatrice Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva, intervenendo all’assemblea costituente di Italia Viva Svizzera su iniziativa dei coordinatori Antonella Scarinci e Sandro Maciocia.

“Riformare l’Italia in senso progressista, rendendola più moderna e meno burocratica. È un obiettivo che con il Covid diventa ancora più stringente. Non possiamo pensare di rimettere in moto l’economia se non sblocchiamo i cantieri, costruendo infrastrutture che creino occupazione e mettano in collegamento Nord e Sud. Né tantomeno possiamo ambire ad azzerare il divario di genere, se non mettiamo le donne nelle condizioni di poter conciliare vita e lavoro. Per questo Italia Viva insiste fin dalla sua creazione per il piano shock, per far ripartire le tante opere incompiute sul nostro territorio. E per il Family Act, con una serie di azioni mirate per sostenere l’occupazione femminile e la genitorialità. E anche per una riforma fiscale più equa che aiuti a fare ripartire l‘economia. Tenendo anche conto“ ha concluso la Garavini „di benefici fiscali per gli italiani che risiedono all‘estero, possessori di un immobile in Italia”.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks