Roma, 3 feb. - "L'incarico a un profilo di altissimo livello, come quello di Mario Draghi, rende possibile realizzare quella stagione di costruttori auspicata dal Presidente Mattarella. Con l'esperienza dell'ex Presidente Bce e la sua autorevolezza in campo internazionale, l'Italia può ambire a progetti di ampio respiro così come a riforme progressiste e strutturali. Esattamente ciò che serve per investire al meglio le risorse rese disponibili attraverso il Recovery Plan. Per un'occasione così storica, era necessario un Governo all'altezza. Come Italia Viva lo abbiamo sempre sostenuto. Siamo stati attaccati per questo. Ma ora i fatti ci stanno dando ragione. Come confermano gli analisti internazionali e anche gli osservatori politici di casa nostra. Gli stessi che fino a ieri sera ci accusavano di irresponsabilità. Altro che irresponsabili. Andando contromano rispetto alle posizioni precostituite di altre forze politiche Italia Viva ha innescato un procedimento parlamentare e democratico che ha reso possibile l'incarico di oggi. E con il quale chiudiamo definitivamente la stagione del populismo. L'Europa torna protagonista nella linea politica del Governo. Ora sta alle forze parlamentari sostenere un esecutivo istituzionale con senso di responsabilità. Italia Viva sosterrà convintamente questa strada". Lo dichiara la Senatrice Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks