Roma, 19 giu. - "A livello europeo siamo in una fase nella quale non ci sono più certezze. La stessa uscita dall’Unione Europa non è più un tabù, basti pensare all'esito del referendum sulla Brexit. Stessa cosa dicasi per la possibile uscita dall‘euro. Nessun paese finora ha lasciato la moneta comune – ma la discussione su questa ipotesi è ormai diventata una realtà nel dibattito politico di diversi paesi. Per non parlare dei rapporti all’interno dell’Unione Europea che sono in una fase di forte cambiamento.

Roma, 18 giu. - "Sui rom Salvini alza ancora una volta i toni a meri fini elettorali. Eurodeputato di lungo corso, Salvini sa bene che il Parlamento Europeo ha da tempo approvato una risoluzione con cui vieta censimenti sui rom. Lo ha fatto nel 2008, proprio in occasione di una simile proposta del suo predecessore, Maroni. Ma finge di non saperlo. Illude gli italiani perché sa che alzare i toni e giocare a chi la spara più grossa rischia di ripagarlo in termini elettorali". Lo dichiara Laura Garavini, senatrice PD, eletta nella circoscrizione estero-Europa.

Roma, 18 giu. - "Le dichiarazioni dell'attuale governo lega/5 stelle a livello internazionale stanno determinando un forte isolamento dell'Italia. E un inquietante distacco dell'Italia dai paesi amici, fortemente europeisti. Contemporaneamente, invece, assistiamo ad un avvicinamento dell'Italia all'asse dei paesi anti-UE: per primi i paesi di Visegrad, sempre contrari ad un approccio solidale in materia di migranti. Anzi proprio quei paesi che fino ad oggi non hanno voluto aiutare l'Italia, rifiutandosi di accogliere i profughi presenti nel nostro paese.

Roma, 15 giu. - "Per meri interessi elettoralistici locali, il Ministro agli Interni Seehofer rischia di fare saltare l‘Europa. Apparentemente agisce per limitare i populisti della AFD a livello regionale, dal momento che in autunno si voterà nella sua Baviera. Seehofer gioca infatti a presentarsi come il politico dal polso duro, che vuole imporre la chiusura delle frontiere - dell‘Europa da un lato e della Germania dall‘altro, prevedendo il respingimento dei richiedenti asilo al confine. 

Roma, 13 giu. - "Lo sport rappresenta uno straordinario strumento di integrazione per giovani di origini straniere nel proprio contesto di residenza. E al contempo offre la possibilità di rafforzare il proprio senso di identità. Anche all‘estero. Proprio per questo suo prezioso valore sociale e valoriale, prima ancora che ginnico, ho presentato in Senato un disegno di legge finalizzato alla promozione dello sport italiano nel mondo".

Roma, 15 giu. - "Il ministro agli Interni tedesco vuole evidentemente una politica del tipo "Germany first". Respingere i profughi alla frontiera, alla luce dello scontro che Seehofer sta realizzando tra la sua Csu e Cdu della Merkel, vuol dire far cadere l'Europa". Lo dichiara la senatrice PD Laura Garavini, elettanella circoscrizione Estero-Europa.

Roma, 14 giu. - "Tra due anni al massimo le imprese in Europa non potranno più distaccare i propri dipendenti in un altro paese, con l’obiettivo di pagarli meno. Qualche giorno fa, infatti, il Parlamento Europeo ha approvato una legge (modifica alla Direttiva europea 96/71/CE sul distacco transnazionale) con cui mira ad arginare il “dumping sociale” e introduce l’obbligo di parità salariale e di parità di trattamento delle condizioni di lavoro tra i lavoratori distaccati dalle imprese e i lavoratori dello Stato ospitante. Gli Stati membri hanno due anni di tempo per uniformarsi alla nuova legislazione".

Roma, 13 giu. - "Spazi pubblici a misura di bambino rendono la nostra società più family-friendly. E migliorano il livello di civiltà del Paese. Con questo obiettivo ho presentato un disegno di legge per introdurre l'obbligo dei fasciatoi per il cambio dei neonati in tutti gli esercizi pubblici e negli edifici comunali, regionali e statali".

Roma, 13 giu. - "Salvini gioca a fare il duro per continuare la sua propaganda. Invece di fare quello che dovrebbe un Ministro degli Interni, ossia garantire la sicurezza nazionale, Salvini continua a fare il capo del suo partito. E, pur di aumentare il consenso, mette in pericolo gli equilibri internazionali. Invece di distendere i rapporti internazionali, attacca paesi amici come la Francia e Malta. Il vero obiettivo è una campagna elettorale costante e, contemporaneamente, spostare verso est il baricentro degli equilibri europei". 

È quanto dichiara la senatrice PD Laura Garavini.

Roma, 12 giu. "Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile il modello per regolarizzare le somme  non dichiarate in Italia ma detenute su conti correnti e su libretti di risparmio all’estero – nonché proventi derivanti da vendita di immobili detenuti all’estero – da parte di frontalieri e iscritti all’Aire che siano rientrati in Italia e non abbiano adempiuto alla corretta dichiarazione dei redditi nel periodo dal 2007 al 2016.

Roma, 12 giug. - "Con i nostri governi Pd, l'Italia ha chiesto all'Europa la redistribuzione dei migranti. Una misura giusta, che rende tutti gli Stati membri responsabili dell'accoglienza. Gli unici Paesi che si dichiarano da sempre contro questo sistema non sono Germania, Francia e gli altri Paesi amici europei, tanto vituperati dai leghisti. Al contrario, a opporsi è stato proprio quell'Orban, premier dell'Ungheria, che tanto piace al nostro ministro Salvini".

È quanto dichiara la senatrice PD Laura Garavini

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks