Roma, 4 giug. - " È in arrivo una vera e propria stangata fiscale sulla casa di proprietà in Italia, comprese quelle di proprietà degli italiani residenti all'estero. I proprietari di seconde case  dovranno infatti pagare tasse immobiliari più alte a partire dal prossimo 17 giugno, data prevista per il versamento dell'acconto di IMU e TASI". "È la conseguenza delle disposizioni introdotte dalla legge di bilancio per il 2019, voluta dall'attuale governo Lega-5Stelle con l'appoggio del Maie. Una norma che ha cancellato il blocco degli aumenti che avevamo introdotto nel 2015 con il nostro governo di centro-sinistra. E che quindi permette ai comuni e alle regioni di aumentare i tributi locali e le addizionali".

La senatrice a Berus, ospite di Lillo Gangi e dell'associazione italo tedesca 'Europa-Denkmal-Berus'

Roma, 3 giu. - "Qui a Berus, in un triangolo di terra dove per secoli imperversarono guerre e conflitti, oggi si costruisce l'Europa dei cittadini, coltivando amicizia tra i popoli". Lo ha detto Laura Garavini, vicepresidente della Commissione Difesa, intervenendo a Berus, allo storico monumento Europa-Denkmal, voluto a suo tempo da Adenauer e dedicato ai grandi europeisti della storia. L'iniziativa è stata promossa da Lillo Gangi e dall'associazione italo tedesca Europa-Denkmal-Berus e.V. in concomitanza con la festa della Repubblica. "I principi che hanno animato i nostri padri e nonni il 2 giugno del 1946 sono più attuali che mai: i valori della libertà, dell'uguaglianza, della democrazia. Che garantiscano alle future generazioni un'Italia in pace, prospera e solidale. Che sia modello e punto di riferimento sia all'interno che all'esterno del paese. In quella comunità internazionale europea che noi per primi abbiamo immaginato ed edificato".

Roma, 29 mag. - "Con la nuova presidenza gialloverde, l'INPS (Istituto previdenziale italiano) sta privilegiando la trattazione delle misure di bandiera di Lega e M5S – soprattutto Quota 100 e Reddito di cittadinanza – a scapito di tutte le altre prestazioni, prevedendo addirittura incentivi monetari ai propri dipendenti per l'espletamento delle due misure. Ne dà conto un recente articolo di Repubblica, che racconta anche come agli sportelli dell'Inps sia un caos continuo, con pensionati che non riescono ad incassare la pensione. (Le normali pratiche di pensione sono calate del 25%, le domande per la pensione di anzianità hanno tempi di giacenza del 78%, quelle di Opzione donna del 56%. Mentre si privilegia lo svolgimento delle pratiche pensionistiche legate a "Quota 100", misura praticamente non applicabile all'estero)".

Roma, 27 giu. - "I cittadini europei hanno compiuto in prevalenza una scelta democratica, resistendo alla spallata delle montanti forze sovraniste e antieuropeiste. L’affermazione che tali partiti hanno avuto, tuttavia, dove sono al governo e in altri importanti paesi, come la Francia e l’Inghilterra, segnala l’apertura di una legislatura difficile e rimarca l’esigenza di politiche attive di cambiamento, soprattutto nel campo del lavoro, dell’economia e dei migranti. L’Italia esce dal voto segnata dall’ombra nera del successo leghista e con un ribaltamento nei rapporti tra le forze del governo giallo-verde che prelude a ulteriori tensioni e instabilità e promette altra paralisi. A spese del paese, fermo e isolato, dei ceti attivi e di quelli più emarginati, che si stanno già accorgendo dei limiti e della precarietà del trionfalismo assistenzialistico che ha caratterizzato il patto di governo.

Roma, 22 mag. - "I Comites sono un punto di riferimento per le nostre collettività all'estero. L'operato di chi lo compone è svolto in maniera totalmente gratuita e volontaria. Un lavoro davvero lodevole, che non va penalizzato chiedendo loro di sostenere dei costi". 

La Senatrice al circolo PD di Parigi, in vista delle Europee

Roma, 23 mag. - "Il PD è l'unica forza politica in Italia, fortemente europeista, per la quale valga la pena di votare alle Europee. Noi siamo per un'Italia che non vuole chiudersi in un miope nazionalismo, ma che vuole essere protagonista, in Europa e nel mondo. A partire da tre priorità: lavoro, scuola e ambiente. Vogliamo innanzitutto favorire l'occupazione, attraverso la riduzione delle tasse sul lavoro. Finanziandone i costi attraverso la lotta all'evasione fiscale e la digitalizzazione dei pagamenti". "Poi vogliamo prevedere un grande investimento (di 50 miliardi per 5 anni) per l'economia verde che porti alla creazione di 800mila nuovi posti di lavoro nel giro dei prossimi 5 anni. Rilanciando gli ecobonus, i finanziamenti per l'impresa green 4.0 (da noi già precedentemente introdotti) e la costruzione di 13mila chilometri di piste ciclabili, vogliamo alimentare migliaia di piccoli cantieri, che producano il rilancio dell'edilizia.

Roma, 22 mag. - "Celebrare l'esempio civile ed etico di Giovanni Falcone - così come il sacrificio di sua moglie Francesca Morvillo e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro - non ha valore, se la commemorazione non è accompagnata dall'impegno dei rappresentanti delle istituzioni. Che sono chiamati ad approvare provvedimenti utili al contrasto del fenomeno mafioso e ad atteggiamenti etici all'interno dei propri assetti". "Con una serie di provvedimenti, nella passata legislatura, abbiamo reso più incisivo il contrasto alle mafie. Adesso invece è un susseguirsi di condoni, si smantellano leggi antimafia, si difendono soggetti con rapporti malavitosi. Non serve fare il presenzialista alle commemorazioni se poi si facilitano le organizzazioni criminali". È quanto dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, componente Commissione Antimafia.

Roma, 22 mag. - "Chi intende votare per i candidati italiani alle Europee, deve recarsi al seggio di appartenenza già nella giornata di venerdì 24 maggio o di sabato 25, munito della cartolina elettorale ricevuta per posta dal Comune italiano di iscrizione AIRE e di un documento di identità. Le operazioni di voto infatti si tengono in via preliminare rispetto all'Italia, dal momento che le schede, una volta votate, dovranno essere inviate in Italia, affinché lo spoglio avvenga là, in contemporanea a tutte le altre. L'elettore potrà esprimere fino a tre preferenze, di cui almeno un uomo ed una donna. Nel caso in cui tutte e tre le preferenze siano per un unico genere non saranno valide.

Roma, 21 mag. - "A seguito all'introduzione del reddito e della pensione di cittadinanza nella manovra finanziaria 2019 diventano sempre più numerose le prestazioni "assistenziali" italiane che non possono essere esportate all'estero, perché sono subordinate alla residenza in Italia. In questa nota facciamo chiarezza in merito". "Nell'ambito dell'Unione Europea i regolamenti comunitari di sicurezza sociale prevedono che per l'Italia siano inesportabili (e quindi debbano essere erogate esclusivamente nel territorio italiano in base ai criteri previsti dalla legislazione italiana) le prestazioni considerate assistenziali o "non contributive", vale a dire: l'assegno e la pensione sociale; le pensioni, gli assegni e le indennità agli invalidi civili, ai mutilati, ai sordomuti, ai ciechi civili. Sono inoltre inesportabili l'integrazione della pensione minima, l'integrazione dell'assegno di invalidità, le maggiorazioni sociali.

Roma, 17 mag. - "Con una mano promettono una pensione di cittadinanza che in realtà andrà solo a pochi. E con l'altra sottraggono soldi a chi ha lavorato una vita. Il Governo si è preso gioco dei pensionati italiani, ai quali aveva promesso grandi risorse. Salvo poi obbligarli a restituire allo Stato i soldi delle rivalutazioni e dei conguagli". "I precedenti Governi PD avevano cancellato il pagamento per il cumulo dei contributi. Consentito la pensione anticipata, senza alcun costo, per i lavoratori precoci e per chi aveva svolto lavori usuranti. E aumentato il valore della quattordicesima mensilità. Ampliando la platea di chi ne usufruisce".

Roma, 17 mag. - "Affaccendati a litigare su tutto e in permanente campagna elettorale, questo Governo e i partiti che lo compongono hanno completamente dimenticato la ordinaria gestione della politica di tutela socio-previdenziale e sanitaria degli italiani residenti all'estero e dei giovani, che da alcuni anni hanno ripreso ad emigrare all'estero. Con i governi di centro-sinistra Renzi e Gentiloni avevamo dato avvio alla stipula di nuovi accordi di sicurezza sociale, dopo decenni di stallo delle convenzioni internazionali in ambito sociale e sanitario. Ad esempio con Giappone, Israele, Turchia, Corea del Sud e il rinnovo di quello con il Canada".

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks