La Vicepresidente Commissione Difesa in Senato 

Roma, 20 dic. - "Ennesimo psicodramma nella maggioranza gialloverde. Che, dopo giorni di smentite varie, fa rientrare in manovra l'intervento dell’esercito per aggiustare le buche di Roma, infilandolo nel maxiemendamento. L'esercito italiano non è il tappabuchi della sindaca Raggi e dell'inadeguatezza dei 5stelle. Le nostre donne e i nostri uomini impegnati nelle forze militari hanno ben altri compiti. E‘ avvilente e offensivo sia per loro che per la città, pensare di impiegarli per quello che altri Comuni svolgono come amministrazione ordinaria, senza alcun problema". 

Roma, 18 dic. - "I 5stelle non hanno mai fatto mistero del loro disprezzo verso la democrazia rappresentativa. Ora che sono al Governo fanno di tutto per smantellarla. E iniziano colpendo gli italiani nel mondo. Il Partito Democratico è unito nel dire no. Attraverso nostri emendamenti a firma del capogruppo Pd in Affari Costituzionali al Senato, Dario Parrini, condiviso dal nostro Presidente Andrea Marcucci al provvedimento giallo verde sulla riduzione del numero dei parlamentari. Ma la maggioranza ha già espresso parere negativo su tutti gli emendamenti a firma Parrini".

La Senatrice ospite in studio per la rubrica del TG2

Roma, 18 dic. - E' molto facile fare scena indossando le felpe con la scritta 'polizia'. Peccato che però poi, quando bisogna prendere le distanze da chi delinque, il Ministro agli Interni Salvini faccia esattamente l'opposto. Invece di garantire la legalità, il ministro degli Interni va a braccetto con il capo degli Ultras del Milan, recentemente indagato per spaccio di droga. È inutile esprimere solidarietà al carabiniere aggredito pochi giorni fa dagli ultras nel centro di Roma se poi si strizza l'occhio proprio a chi le forze dell'ordine le aggredisce". È quanto ha dichiarato la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Difesa, ospite del Tg2. Il video dell'intervento è visibile cliccando QUI

 

Roma, 18 dic. -"Sono decine di migliaia i lavoratori italiani che vanno a lavorare all'estero per più di dodici mesi e i quali, per le ragioni più disparate e sebbene sia obbligatorio per legge, non si iscrivono all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero), mantenendo così la residenza fiscale in Italia. Molti di questi (spesso giovani) lavoratori producono reddito e pagano le imposte al Fisco del Paese dove lavorano ma non sanno di essere tenuti comunque a presentare la dichiarazione dei redditi in Italia anche per i redditi prodotti e tassati all'estero, così come stabilisce il TUIR (Testo Unico delle Imposte sui Redditi) con la possibilità tuttavia di ottenere un credito di imposta per le tasse pagate all'estero".

La Senatrice intervenendo a conclusione del Congresso PD Belgio

Roma, 13 dic. - "Sincere congratulazioni a Lanfranco Fanti, rieletto Segretario della Federazione dei Circoli Pd Belgio. Il Partito Democratico belga rappresenta un tassello importante del Pd in Europa. È  significativo il fatto che si sia giunti unitariamente alla riconferma di Fanti. Si tratta di un bel segnale di compattezza, che dà merito a Lanfranco del lavoro svolto in questi anni e che offre opportunità di rilancio al PD Belgio, in un momento difficile per i rapporti tra Italia e Unione Europea. Con i gialloverdi che minano la nostra credibilità in Europa cambiando ogni giorno idea sulla legge di bilancio".

La Senatrice intervenendo all'ufficio di Presidenza del Cgie

Roma, 12 dic. - "L'attuale legge di Bilancio, così come presentata alle Camere, segnerebbe un duro colpo delle politiche per gli italiani nel mondo, soprattutto a partire dal 2021. Sono infatti previsti tagli dell'ammontare del 60 per cento, sia per la promozione di lingua e cultura italiana all'estero che per la internazionalizzazione del Made in Italy. Non si prevede infatti il rinnovo del Fondo cultura, mentre si programmano tagli consistenti al sostegno della rete delle Camere italiane all'estero". "E poi, a differenza dell'ultima finanziaria, già dal 2019 si riducono le risorse per le rappresentanze, Comites e Cgie.

La Vicepresidente Commissione Difesa commentando l'approvazione di un suo odg

Roma, 12 dic. - "Il personale civile addetto nelle attività di stoccaggio, movimentazione e facchinaggio è indispensabile per l'operatività ordinaria delle nostre Forze armate, sia in Italia che nei teatri esteri. Così come per la protezione civile nei casi di emergenza. Un lavoro svolto spesso da società in appalto. È quindi importante incrementare le risorse disponibili per questo capitolo di bilancio". "Sia per consentire una adeguata funzionalità del nostro strumento militare. Sia per dare certezze ai molti lavoratori di questo settore". Lo dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Difesa, commentando l'approvazione di un suo ordine del giorno firmato insieme ai colleghi PD Vito Vattuone e Tatjana Rojc.

Roma, 12 dic. - " In queste ore di angoscia, il mio pensiero va al nostro connazionale Antonio Megalizzi e alla sua famiglia, così come ai familiari delle vittime di questo vile attacco. Colpire l'Europa vuol dire colpire tutti noi. La violenza si combatte riaffermando con ancora più forza quegli stessi valori che gli estremismi vorrebbero cancellare. La libertà, la pace, la solidarietà. La lotta al terrorismo internazionale si può concretizzare solamente promuovendo un processo di integrazione che sia reale. Vera. Tangibile. I casi di attentatori nati o cresciuti nel paese che decidono di colpire ci dicono che il processo integrativo non ha funzionato.

Roma, 7 dic. - "I gialloverdi litigano su tutto tranne sull'azzeramento dei fondi all'editoria. Il diritto dovere all'informazione è un principio costituzionale. Non possono pensare di calpestarlo cancellando il finanziamento pubblico". È quanto dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Difesa, che aggiunge "chi ha scritto la Costituzione aveva patito la privazione della libertà di pensiero. E hanno tutelato questo principio, fondamentale per ogni democrazia, proprio perché conoscevano la dittatura. Oggi si vuole tornare indietro. Invece di sostenere la libertà di informazione, si sceglie di darle il colpo di grazia".

Roma, 6 dic. "Il Governo si appresta a fare un regalo alla criminalità organizzata. Prorogando tutte le attuali concessioni per il gioco d'azzardo e rinviando le nuove modalità di gara. Il precedente Governo PD aveva contrastato il fenomeno dell'azzardo. Che rappresenta una principale fonte di guadagno per le mafie. Il Partito Democratico al Governo aveva inoltre previsto il cambio delle slot, per sostituire quelle obsolete con altre moderne, in grado di bloccare l'accesso ai minori. Ma i 5stelle, dopo aver promesso in campagna elettorale la lotta all'azzardo, si rimangiano tutto. Non stupisce questo atteggiamento dell'attuale maggioranza.

Roma, 6 dic. - "Gli inglesi si stanno rendendo conto che quello che gli era stato raccontato dai sostenitori della Brexit era solo un grande bluff. E che la Brexit, in realtà, è un danno enorme per il loro paese. Oggi a dirlo non sono più solamente i sostenitori del 'remain'. Ma perfino il parere legale del Governo May. La premier britannica è costretta ad ammettere quello che è sempre stato chiaro. Andarsene dall'Unione Europea significa piombare nel caos e arrecare danno al paese che vuole uscire. Mi auguro che in Gran Bretagna si possa fare ancora marcia indietro rispetto alla Brexit. E che questa drammatica situazione serva da monito nei confronti di tutti gli antieuropeisti, in Italia ed in Europa". È quanto dichiara la Senatrice PD Laura Garavini.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks