Vuoi iscriverti alla newsletter?

La Newsletter di Laura Garavini

Newsletter n. 49 del 14 novembre 2017 

Care democratiche e cari democratici in Europa,

 
la Legge di Bilancio porta buone notizie per gli italiani nel mondo. Il testo base della Legge prevede, fra le altre cose: il ripristino delle risorse per i corsi di lingua e cultura italiana per i nostri figli, organizzati dagli enti gestori nel mondo; i finanziamenti per concretizzare l‘invio di ulteriori 50 insegnanti di ruolo, come stabilito con la riforma della Legge sulla scuola di cui io stessa ero stata relatrice; mezzi aggiuntivi per gli Istituti Italiani di Cultura nel mondo, per le scuole paritarie e per la Dante Alighieri; fondi che consentano l‘assunzione di oltre 100 unità di personale a contratto presso i Consolati per migliorare il servizio per il cittadino. Tutte misure che dimostrano che gli italiani all’estero sono importanti per il Partito Democratico. Gli stanziamenti sono il risultato di ciò che noi, parlamentari del PD eletti all’estero, avevamo rivendicato. Sono successi importanti, dovuti ad una specifica volontà politica. E sono certa che a questi se ne andranno ad aggiungere degli ulteriori, grazie all‘attenta attività emendativa che porteremo avanti, in entrambe le Camere.
 

A Malta con la Commissione Antimafia
 

Il terribile assassinio a Malta della giornalista Daphne Caruana Galizia ha provocato sdegno in tutta Europa, in ciascuno di noi. Mi sono recata a La Valletta, in missione con la Commissione Antimafia, pochi giorni dopo l’attentato con cui la giornalista è stata fatta saltare in aria, nella sua auto, a poche centinaia di metri dalla casa in cui viveva con la sua famiglia. Le mafie stanno prendendo piede a Malta e per questo, insieme alla Presidente Bindi avevamo previsto questa visita da tempo. Proprio alla luce di quanto emerso da diverse inchieste, dalle quali trapelano investimenti massicci a Malta da parte della criminalità organizzata soprattutto nel settore del gioco d‘azzardo, del traffico di petrolio e del riciclaggio. La tragica uccisione della coraggiosa giornalista maltese, che era solita denunciare quotidianamente loschi affari sull‘isola, rende ancora più drammatico e necessaria l‘esigenza di accendere i riflettori, anche internazionali, sulle attività del crimine organizzato in località di frontiera come Malta. La mia impressione rispetto alla nostra visita alla Valletta è stata: come Antimafia dobbiamo mantenere viva un'attenzione speciale su questa isola.
 

Con il PD Ginevra, per lo Ius soli

 
Noi che viviamo all’estero lo sappiamo: in tanti Paesi è normale che il figlio di genitori stranieri acquisti la cittadinanza del Paese in cui è nato e vissuto. A maggior ragione se ha frequentato lì un intero ciclo scolastico. Noi del PD vogliamo che l’Italia si modernizzi e che ciò che è già realtà in tanti altri Paesi possa diventare consuetudine anche in Italia. Su questa norma di civiltà, che rispecchia i valori più profondi del PD, la destra e i 5 Stelle hanno fatto in aula una speculazione indegna. Sulla pelle di quelle migliaia di bambini che si sentono italiani come i nostri figli, ma non possono neanche fare un viaggio scolastico perché non hanno il passaporto italiano. Ne abbiamo parlato nel corso di un bell’incontro con il PD di Ginevra. Siamo stati tutti d’accordo sull’opportunità di finire la legislatura in bellezza, attraverso l’approvazione della Legge sullo Ius soli temperato.
 

Con i trentini nel mondo, sulle politiche sociali in Europa


In Italia non abbiamo una tradizione di welfare. Ma finalmente stiamo adottando interventi importanti -e mi auguro che anche l’Europa metta tra le sue priorità proprio una politica sociale europea. Ne ho parlato in queste settimane in due occasioni: al convegno internazionale “Europa di tutti e per tutti”, promosso dai Trentini nel mondo e UNAIE. Come pure al Convegno sulla politica estera ed europea del PD. Fino a pochi mesi fa l’Italia era, insieme alla Grecia, l’unico Paese dell’UE a non prevedere un sussidio per le persone e le famiglie in stato di necessità. Grazie all’approvazione, da parte del nostro Governo e del Parlamento, di un provvedimento come il reddito di inclusione e la previsione di uno storico piano contro la povertà, in Italia abbiamo compiuto passi da giganti. Ci siamo così avvicinati agli standard garantiti da sistemi sociali più generosi, come quelli del Nord Europa. Inoltre abbiamo introdotto numerose altre misure di welfare all‘avanguardia. Ad esempio il pensionamento anticipato per lavori usuranti, diversi sussidi per la genitorialità, strumenti a favore della conciliazione tra famiglia e lavoro e risorse a sostegno delle famiglie che si prendono cura di portatori di handicap. Adesso anche l’Europa si metta in moto, armonizzando sempre più i diritti sociali nei diversi Paesi.


A Napoli per la campagna d’ascolto del PD
 

Il PD si sta impegnando in una grande campagna d’ascolto, attraverso la quale pervenire alla scrittura del programma della prossima tornata elettorale. Una tappa importante è stata la Conferenza Programmatica di Napoli, tenutasi nel mezzo del tour del nostro Segretario, Matteo Renzi, che, in treno, sta visitando tutta Italia, coinvolgendo realtà diverse e migliaia di persone. La campagna elettorale è alle porte, e il Paese ha bisogno di una forza politica seria, vicina ai bisogni veri della gente e capace di mettere in campo risposte e soluzioni. Io stessa collaboro alla stesura del programma dedicato alla promozione della Lingua e cultura italiana. Chi volesse farci pervenire proposte o testi mi può contattare all‘indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Aspetto i vostri contributi.

Roma, 14 novembre 2017

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks