Roma, 7 lug. - "L’apertura di un’agenzia consolare a Las Palmas in concomitanza con il permanere del Consolato onorario rappresenta un risultato importante, reso possibile grazie alla mobilitazione della società civile sul territorio e alla volontà delle istituzioni. Come Italia Viva abbiamo fortemente voluto questo traguardo e abbiamo lavorato a stretto contatto con le associazioni e le realtà locali per raggiungerlo". "Il mio ringraziamento sentito va a Giuseppe Bucceri, presidente del 'Comitato per il no alla chiusura del consolato' e già presidente APICE, all'associazione 'Fogolar Furlan' con il presidente Stefano Degano e Maurizio Mior, che hanno sostenuto una battaglia convinta e costante sul territorio. Prezioso anche l'impegno di Radio Calima, con Brandolini e Vulmaro. Importante il ruolo delle rappresentanze estere, in particolare l’Ambasciatore Guariglia e il Consigliere per le questioni Consolari dell’Ambasciata Luis Cavalieri, e il Comites di Madrid con il presidente Pietro Mariani, e a Lanzarote Carusi e Testa. Grazie anche alle autorità Canarie e Spagnole per l'attenzione dimostrata alla nostra comunità".

"L'agenzia consolare di Las Palmas garantirà maggiori funzioni e servizi ai nostri connazionali residenti alle Canarie. Gli italiani che vivono e lavorano in una delle sei sette isole potranno così sbrigare sul posto una serie di pratiche amministrative e burocratiche. E, parallelamente, il Consolato onorario verrà trasformato in corrispondente consolare, garantendo così uno stretto contatto con i connazionali". "Una novità significativa soprattutto in un momento storico come quello attuale, caratterizzato dalla ripartenza dei viaggi internazionali e della mobilità europea.  dimostrazione che la collaborazione tra politica, società civile e istituzioni porta risultati concreti e a lungo raggio". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, vicepresidente commissione Esteri.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks