Roma, 6 dic. – “Un anno fa l’Italia arrancava. Stretta tra contagi in crescita, chiusure e coprifuoco. Oggi siamo modello in Europa. Tanto da far dire alla Germania, con le parole della cancelliera uscente Merkel: “Magari fossimo messi come l’Italia”. Il nostro Paese fa scuola per numero di vaccinati. E non deve temere il rischio di chiusure natalizie, come sta accadendo invece in altri Paesi, anche nostri vicini. Merito dell’ottima strategia messa in campo dall’attuale governo”. “Che ha spazzato via qualsiasi ambiguità sui vaccini. Ha realizzato una grande campagna vaccinale a tappeto. E con il green pass prima e il super green pass ora, ha portato a vaccinarsi anche coloro che erano ancora restii. Il boom di certificati scaricati in queste ore conferma che questa è la strada giusta. E che insistere con il certificato verde paga”.

“Alla faccia di chi faceva polemica sull’obbligo di green pass, che l’Italia ha introdotto per prima. Aprendo la strada a un modello che è ora d’ispirazione in Europa”. Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo all’incontro digitale ‘Coronavirus, terze dosi e mutazioni’ promosso da Italia Viva Svizzera e dai coordinatori Antonella Scarinci e Noè Meiler.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks