Roma 11 nov. - "L'aumento dei contagi in tutta Europa sta mettendo purtroppo in difficoltà anche tanti nostri connazionali all'estero. Alcuni dei quali hanno perso ogni forma di introito a causa delle conseguenze economiche derivanti dalla pandemia. Proprio in queste situazioni la nostra rete consolare svolge un ruolo chiave nel tutelare le categorie più fragili. Attraverso la possibilità di erogare sussidi e prestiti, a connazionali in condizioni di indigenza. Un sostegno a fondo perduto, per finanziare i quali a marzo è stato previsto uno stanziamento aggiuntivo di 6 milioni di euro. Fondi ai quali si potrà ricorrere fino al 31 dicembre 2020. Un aiuto concreto che può essere di grande supporto a chi ne ha maggiormente bisogno. Ed un segnale di quanto l'Italia sia al fianco dei suoi cittadini, anche in giro per il mondo." È quanto dichiara la Senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della commissione Affari Esteri. 

Roma, 11 nov. – “Le minacce giunte in queste ore a firma delle Nuove Brigate Rosse e rivolte al presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, al sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e ad altri amministratori locali denotano una preoccupante intenzione di destabilizzare il Paese, in un momento già drammatico. Le tesi negazioniste contenute nei testi fatti pervenire via posta ci dicono che non dobbiamo abbassare la guardia. Nè davanti a minacce come queste. Nè rispetto al sottobosco di fake news e movimenti no-mask che acquistano un profilo criminale. Esprimo tutta la mia solidarietà al presidente Bonaccini, al sindaco Muzzarelli e a tutti gli amministratori che stanno ricevendo minacce. A loro va la nostra gratitudine, perché sono in prima linea sul territorio per contrastare il Covid e mantenere l’ordine e la stabilità sociale!. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

 

Roma 11 nov. - "L'aumento dei contagi in tutta Europa sta mettendo purtroppo in difficoltà anche tanti nostri connazionali all'estero. Alcuni dei quali hanno perso ogni forma di introito a causa delle conseguenze economiche derivanti dalla pandemia. Proprio in queste situazioni la nostra rete consolare svolge un ruolo chiave nel tutelare le categorie più fragili. Attraverso la possibilità di erogare sussidi e prestiti, a connazionali in condizioni di indigenza. Un sostegno a fondo perduto, per finanziare i quali a marzo è stato previsto uno stanziamento aggiuntivo di 6 milioni di euro. Fondi ai quali si potrà ricorrere fino al 31 dicembre 2020. "Un aiuto concreto che può essere di grande supporto a chi ne ha maggiormente bisogno. Ed un segnale di quanto l'Italia sia al fianco dei suoi cittadini, anche in giro per il mondo." È quanto dichiara la Senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della commissione Affari Esteri. 

 

 

Roma, 11 no. – “La mia solidarietà e vicinanza a Nino Di Matteo. Da anni in prima linea contro la criminalità organizzata, prima come pm antimafia a Palermo e poi a Roma alla Procura nazionale antimafia, nel suo impegno un esempio di senso dello Stato e abnegazione. Sono vicina a lui e a tutte le donne e gli uomini che operano quotidianamente per la legalità”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Difesa e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

 

Roma, 9 Nov. - "Trentuno anni fa cadeva definitivamente il Muro di Berlino. Non smettiamo di credere che le differenze si possano superare. Continuiamo a lavorare per promuovere un'Europa unita. Un'Europa che, proprio quest'anno, ci ha dimostrato ancora una volta la sua forza e solidarietà. Impiegando risorse importanti per l'emergenza epidemica. E confermando ancora una volta che la sfide globali si affrontano insieme. Non c'è spazio per interventi e visioni nazionalistiche". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Roma, 7 Nov. -"Buon lavoro a Joe Biden e Kamala Harris. Sono certa che il ritorno dei democratici alla Casa Bianca sarà di buon auspicio per la ricucitura dei rapporti con l'Unione Europea. Anche rispetto al ritorno di un protagonismo americano in difesa del clima e di problematiche che richiedono unità da parte della comunità internazionale. E soprattutto, l'auspicio è che la nuova presidenza sappia sanare l'America dalle lacerazioni interne lasciate dal trumpismo". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

La Vicepresidente commissione Esteri presentando il Ddl che consente di reintrodurre l'agevolazione tenendo conto dei rilievi della Commissione Ue

Roma, 5 nov. - "Il turismo è in crisi e i nostri borghi rischiano di spopolarsi ulteriormente. È questo il momento per invertire la rotta investendo maggiormente su uno dei motori principali per la ricchezza di questi territori. Ossia i loro concittadini all'estero. Gli italiani nel mondo mantengono tradizionalmente la loro abitazione nel Comune italiano di origine. Scegliendo perfino di vivere in affitto nel paese estero di residenza, pur di investire nell‘immobile di proprietà in Italia. In questo modo, generano un ritorno ingente in termini economici e culturali. Un circolo virtuoso che, però, rischia di interrompersi a causa dell'aggravato peso fiscale legato oggi alla proprietà di una casa in Italia, pur vivendo all'estero". "Se fino all‘anno scorso, infatti, i pensionati iscritti Aire potevano contare sull'esonero dal pagamento dell'Imu, da quest’anno non è più così. Perché questa agevolazione è stata abolita a causa di una misura di infrazione della Commissione europea, che ci contesta il fatto di aver applicato un trattamento preferenziale ai soli pensionati italiani. Secondo l'Ue, l'esenzione Imu andrebbe applicata a tutti i pensionati europei, possessori di un immobile in Italia. Per questo motivo, ho presentato un disegno di legge che mira a ripristinare l'esonero Imu per i nostri connazionali pensionati, residenti all’estero accogliendo, allo stesso tempo, i rilievi della Commissione europea ed evitando possibili future procedure di infrazione".

Roma, 5 nov. – “Salvini stia tranquillo. In Italia l'unica cosa sulla quale abbiamo dovuto vigilare è stata l'immagine del Paese finché lui era al Governo. Una stagione che siamo molto contenti di aver chiuso”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi, in replica alle dichiarazioni del segretario della Lega sulle elezioni Usa.

Roma, 4 nov. - "Forte apprezzamento per l'iniziativa del Comites di Zurigo, portata avanti in particolare dal commissario Giuseppe Ticchio e dal Presidente Luciano Alban. Che nel giro di poche settimane sono pervenuti alla raccolta di oltre 2500 firme di connazionali residenti in Svizzera. Connazionali che chiedono al Governo di reintrodurre l'esenzione Imu per i pensionati iscritti all'Aire, possessori di un immobile in Italia. Esenzione che era stata abolita con l'ultima legge di bilancio onde evitare una misura di infrazione da parte della Commissione Europea". "La petizione è stata sottoscritta da singoli cittadini, oltre che da esponenti delle diverse realtà, espressione delle nostre comunità all'estero: Comites, ma anche associazioni, esponenti dei sindacati, dei patronati e degli organi di informazione. È ancora più significativo che si sia riusciti a promuovere una mobilitazione così ampia in un momento come questo, di forti restrizioni alla mobilità a causa della pandemia in corso".

La Vicepresidente gruppo Italia Viva-Psi intervenendo in Senato

Roma, 3 nov. – “Gli attentati di Vienna sono un attacco non solo all’Austria ma all’Europa tutta. È fondamentale un contrasto unito e compatto a livello europeo. Che punti sugli strumenti già in atto, ed efficaci, come Eurojust. Agenzia che va potenziata, evitando quei tagli ventilati dalla proposta di bilancio europeo. Così come è importante rafforzare le squadre investigative comuni e prevedere la possibilità di interazione tra banche dati dei diversi paesi. Rivolgo quindi il mio invito al Governo italiano, affinchè porti nel dibattito europeo la necessità di rafforzare questi preziosi strumenti, già in nostro possesso a livello europeo”.

Roma, 3 nov. – "Quanto accaduto questa notte a Vienna è un attacco all’Europa tutta. E conferma ancora una volta la necessità di rafforzare la cooperazione antiterrorismo e per una sicurezza unica europei. Per tutelare i cittadini dell’Unione dall’escalation di violenza che si sta registrando in queste ore. La pandemia rischia di indebolire un continente che deve reagire in maniera compatta e unita su tutti i fronti. A partire dal contrasto alla minaccia terroristica. A chi vorrebbe annientare la nostra cultura democratica e solidale, noi rispondiamo riaffermando con ancora maggiore fermezza i nostri principi di libertà ed eguaglianza. Allo stesso tempo, bisogna potenziare ulteriormente il percorso di costruzione di un’unica strategia di sicurezza. Sono vicina al popolo austriaco e ai familiari delle vittime. Lavoriamo insieme affinché non riaccada in nessuno degli Stati membri". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi. 

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks