Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

News in evidenza

18.04.2018 - "DOV‘È LA RESIDENZA FISCALE PER I CITTADINI CHE EMIGRANO"

"Sono sempre più numerosi gli italiani, soprattutto giovani, che si recano all’estero alla ricerca di un lavoro, per uno stage, o per studiare. Per periodi di...

10.04.18 - Mafie, Garavini (PD): “Solidarietà a giornalista Borrometi, preoccupante ritorno di 'ndrangheta ad azioni eclatanti”

Roma, 10 apr - "Dopo il brutale attentato con l'autobomba che ieri a Limbadi ha causato la morte di un uomo ed il ferimento del padre, oggi apprendiamo che la...

10.04.18 - GARAVINI, SCHIRO’, UNGARO (PD): "Anche se residenti all’estero, gli ultra75enni possono chiedere l‘esenzione dal canone RAI, inoltrando appositi modelli"

"Sono esenti dal pagamento del canone RAI per il 2018 i cittadini di età pari o superiore ai 75 anni, anche se residenti all’estero, i quali abbiano un...

VITA

Vengo da una famiglia umile, coltivatori di ciliegie a Vignola, in Emilia Romagna.
Sono nata lì, cresciuta lì, andata a scuola lì.
Mio padre, venuto meno troppo presto, mi ha dato la possibilità di essere la prima della famiglia a conseguire una laurea all‘università.
I soldi non erano mai tanti, ma ce la siamo potuti permettere grazie al sistema educativo pubblico. Ho studiato all’ottima Università di Bologna, laureandomi con lode.
Proprio grazie alla mia storia personale conosco il valore che ha una formazione pubblica di qualità.
Mi faceva profondamente arrabbiare, alcuni anni fa, dovere assistere impotente ai feroci tagli inflitti dalle destre al sistema educativo all’estero.
Adesso sono contenta del fatto che siamo riusciti a dare una netta svolta alle politiche per gli italiani nel mondo, anche se rimane ancora tanto da fare.

L’istruzione che ho ricevuto e i valori che mi hanno trasmesso i miei genitori sul lavoro e la correttezza, sono stati per me una base importantissima per la mia vita. Come pure il coraggio. Mi è servito ad esempio nel 2015, quando esponenti di estrema destra hanno minacciato di farmi fuori dopo che ho denunciato la presenza di pagine Facebook inneggianti al fascismo.
Nel 1989, spinta dalla curiosità di conoscere altre culture, sono andata all‘estero. Erano le settimane del crollo del muro di Berlino e mi sono trasferita in Germania. Prima ho fatto diversi piccoli lavori tra cui anche corsi di lingua per i figli di italiani all‘estero. Poi ho cominciato ad insegnare all‘Università di Kiel.

Trovo importante garantire un‘Europa dalle frontiere aperte, dove tutti possiamo trovare delle occasioni di lavoro e di studio, allargando il proprio orizzonte personale. Anche se - lo sappiamo bene tutti noi che abbiamo vissuto quest‘esperienza - all‘inizio ci sono tanti momenti di difficoltà.

Leggi tutto

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks

@Memmingen

@Memmingen

@Torremolinos

@Vienna

@Winterthur

@Winterthur

@Winterthur