La candidata alla Camera nella ripartizione Europa intervenendo al congresso nazionale Uil Rua

Roma, 20 set. - "La pandemia, con la didattica a distanza, ha colpito soprattutto i più giovani. Le stesse persone sulle quali, invece, dobbiamo investire per ricostruire il nostro futuro. A cominciare dalla formazione. E dalla valorizzazione delle competenze. Come Italia Viva ne siamo convinti. E per questo abbiamo improntato la nostra azione di governo a politiche concrete. Dal sostegno allo studio delle materie Stem da parte delle ragazze, per fare in modo che le studentesse non rimangano escluse dalla preparazione alle professioni del futuro. Ai finanziamenti del Controesodo, con agevolazioni fiscali per ricercatori e scienziati che desiderano rientrare. A tutte le misure contenute nel Family Act e volte a permettere quella conciliazione tra carriera e vita familiare ancora così difficile in Italia". "Tutte misure molto pratiche e ispirate alle best practices europee, come è nello stile delle forze riformiste. È ciò che ci contraddistingue. Agli slogan noi opponiamo un sano pragmatismo. Per migliorare la vita quotidiana di cittadine e cittadini". Lo ha dichiarato la parlamentare Laura Garavini, candidata alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Estero ripartizione Europa per la lista Azione-Italia Viva intervenendo al congresso nazionale Uil Rua.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks