La candidata alla Camera nella ripartizione Europa, intervenendo a Colonia 

Roma, 15 set. – “In Ungheria le donne che intendono interrompere la gravidanza saranno obbligate ad ascoltare prima il battito del feto. Queste sono le politiche decise dall’Orban al quale si ispirano le nostre destre. A partire dalla stessa Meloni. Che infatti, anche nelle interviste televisive di queste ore, continua ad essere ambigua sul diritto all’aborto. Non è questa l’Italia moderna che le nostre cittadine e i nostri cittadini meritano per il proprio futuro. Per Italia Viva tutelare i diritti delle donne, e delle madri, è fare azioni concrete. Come abbiamo fatto con l’assegno unico. Con il Family Act. Con il sostegno all’imprenditoria femminile. È dare diritti. Non togliere diritti. Ecco perché il vero voto utile e femminista è quello per Azione-Italia Viva”. Lo ha dichiarato la parlamentare Laura Garavini, candidata alla Camera dei Deputati per la lista Azione-Iv nella circoscrizione estero ripartizione Europa, incontrando a Colonia la comunità italiana, su iniziativa del comitato locale di Italia Viva.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks