Roma, 20 giu. - "I Comuni sono tenuti a riconoscere ai nostri pensionati all'estero il diritto all'esenzione del 50 per cento sull'Imu. Perchè tale agevolazione vale per chiunque prenda una pensione maturata in almeno un altro Paese oltre all'Italia. Sia che si tratti di uno Stato comunitario, sia fuori dall'Europa. Gli unici Paesi esclusi sono il Messico e la Repubblica di Corea, perchè solo in questi due singoli casi non è prevista la totalizzazione dei contributi in pro-rata". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo in diretta a Radio Lora.

Roma, 16 giu. - "Trasmettere le immagini del Mottarone vuol dire calpestare la memoria delle vittime e il dolore dei loro familiari. La spettacolarizzazione della morte non ha nulla a che vedere con il diritto di cronaca. Al contrario, è un'offesa all'informazione libera, di cui la Rai non può essere complice. Purtroppo stiamo assistendo a una escalation di sensazionalismo nell'informazione italiana. La corsa al click o allo spettatore in più non può essere una giustificazione a tutto questo. E tanto meno può esserlo nella tv di Stato. Invito tutti a non aprire quel video. Iniziamo tutti, ognuno nel proprio piccolo, a dire no a questa degenerazione. fermiamo noi per primi la tv del dolore". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

 

La Vicepresidente commissione Esteri presentando un'interrogazione in commissione Finanze
 
Roma, 15 giu. - "L'esenzione Imu al 50 per cento vale per tutti i pensionati pro-rata che abbiano maturato contributi in almeno un altro paese oltre all'Italia. Vuol dire, in concreto, che l'esenzione è valida sia per i Paesi con i quali è attiva una convenzione in regime comunitario, sia per i paesi extracomunitari per i quali vigono convenzioni bilaterali. Lo ha confermato nuovamente il ministero dell'Economia per voce del sottosegretario Durigon,rispondendo a una mia interrogazione in commissione Finanze del Senato. E chiarendo nuovamente che, con la dicitura di 'pensione in regime di convenzione internazionale', ci si riferisce una pensione maturata tramite la totalizzazione di contributi versati in Italia con quelli versati in un altro Stato".
"Questo ulteriore chiarimento, da me sollecitato presso la commissione competente, mette un punto definitivo ai dubbi avanzati da parte di alcune amministrazioni locali che non intendono riconoscere il diritto all'agevolazione ai pensionati Aire. I Comuni, invece, sono tenuti a interpretare la norma in via estensiva, senza limitarla solamente a singoli Paesi. E a riconoscere quindi il diritto all'esenzione al 50 per cento sull'Imu del primo immobile posseduto in Italia dai pensionati Aire. Come pure l’esenzione dei due terzi della Tari. Gli unici paesi per i quali non è ammessa l’esenzione sono il Messico e la Repubblica di Corea, che non prevedono la totalizzazione dei contributi". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Roma, 15 giù. - "Ma quali interessi difende Grillo? Viene spontaneo chiederselo, davanti ad una difesa così a spada tratta dell'indifendibile. La Cina è un paese con una politica aggressiva, non solo contro il  G7. Siamo sempre più convinti della scelta fatta con il governo Draghi. L'Italia è in Europa e nella Nato, non ci sono ambiguità su questo". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della Commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

La Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi intervenendo in aula in dichiarazione di voto

Roma, 9 giu. - "L’istituzione di una Zona economica esclusiva nei mari italiani costituisce un tassello strategico per il nostro paese. Perchè porta il tema della territorializzazione del Mediterraneo nell’agenda della nostra politica estera. La Zee nasce dall'esigenza di salvaguardare anche il patrimonio ittico. Ed è significativo che, insieme ai diritti sovrani sulle risorse biologiche, nella Zona economica esclusiva che si estende a 200 miglia dalle coste, venga conferita allo Stato costiero anche la responsabilità di assicurarne la conservazione e la gestione ottimale. In questo modo si induce il Paese ad assumersi maggiori responsabilità e attenzione riguardo la tutela del mare e i problemi della pesca nel Mediterraneo. Grazie alla Zee, anche il nostro Paese beneficerà di un diritto sovrano sulla conservazione e la gestione delle risorse naturali, biologiche e minerali che si trovano nelle acque del mare, così come sul fondo e nel relativo sottosuolo.". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi, intervenendo in aula in dichiarazione di voto.

Roma, 9 giu. - "L'approvazione dell'Europarlamento rende possibile la piena operatività del certificato digitale Ue a partire dal primo luglio. Un traguardo importante per la ripresa della mobilità europea e del turismo estivo. Ora è il momento che l'Italia ne anticipi l’applicazione l. Abolendo il tampone ancora richiesto per l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, Gran Bretagna e Israele. Anche a chi è vaccinato. Una norma ormai superata dall’introduzione del green pass europeo. E che però permane, in base all’ultima ordinanza del ministro Speranza". "Così rischiamo che altri Paesi intercettino i nostri flussi turistici. Ad esempio la vicina Francia, che ha già autorizzato gli ingressi ai vaccinati senza tampone. È importante che il ministero della Salute pubblichi una nuova ordinanza che vada in questa stessa direzione. Per non danneggiare il turismo e la mobilità di studio e lavoro. L’Italia aveva anticipato l’Europa. Avviando subito il green pass e abolendo la quarantena. Non perdiamo questo vantaggio". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri.

Roma, 7 giu. – "L'assegno unico è un grande risultato per le politiche di welfare italiano e per la conciliazione delle famiglie. Perché innesca finalmente un cambio di passo. Nel quale viene riconosciuto il valore sociale del mettere al mondo e crescere dei figli. La misura prevede inoltre una maggiorazione dal terzo figlio in poi. Esattamente come accade già in Francia. Non a caso uno dei Paesi con il più alto tasso di natalità nell'Unione. Con questo ulteriore tassello, l’Italia si allinea agli standard europei. Stimolando la crescita della curva demografica. E evita che le donne debbano ancora scegliere tra lavoro e famiglia". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo in collegamento all’incontro 'Parola gli italiani in Lussemburgo' promosso dal comitato locale di Italia Viva.

Roma, 7 giu. – “Guglielmo Epifani è stato un sostenitore leale e coerente dei diritti lavoratori. Attento anche alle nuove professioni e forme di precariato, ha impresso nelle lotte sindacali il suo stile garbato e deciso. Primo socialista a guidare la Cgil, la sua figura rimarrà sempre una pagina centrale per la storia del sindacato”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Roma, 4 giu. - "L'assegno unico è realtà. Sono orgogliosa di fare parte di una realtà politica che mette l'autodeterminazione femminile al primo posto. E con misure concrete. Questo, oggi, significa essere femministi". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva - Psi.

Roma, 4 giu. - "A trentuno anni di distanza, la forza di quella società civile che chiedeva solamente libertà e diritti è ancora di ispirazione per tutti noi. Chi crede nella democrazia non può che guardare al massacro di Tienammen come a una pagina buia che non deve più ripetersi. Come europei e come rappresentanti delle istituzioni siamo tenuti a non voltarci dall'altra parte, rispetto al mancato rispetto dei diritti che la Cina ancora oggi purtroppo troppo spesso perpetra. Nello Xinjiang. Così come a Hong Kong. Ad esempio con il perdurare del divieto di qualsiasi commemorazione legata a Tienammen. Ecco che non fa bene alle istituzioni italiane il fatto che il maggior partito di maggioranza adotti un atteggiamento indulgente nei confronti di tutto questo. Divulgando un dossier filo cinese del quale non si conoscono tutti gli autori. La cui legittimità non è certa. E che cita tematiche ricorrenti nella propaganda dei funzionari di Pechino e nella disinformazione sui media cinesi, come la presunta bontà dei centri di rieducazione. Una parte del Movimento 5 stelle continua a prestare il fianco a una propaganda che favorisce il permanere dell'autoritarismo cinese. Noi, invece, dobbiamo promuovere dialogo e democrazia. Condannando tutto ciò che è repressione, esattamente come facciamo con Tienammen. Come europei siamo sempre custodi delle libertà. Non a fasi alterne". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della Commissione Esteri.

Roma, 3 giu. – "I Comuni di frontiera presentano forme di mobilità e turismo specifiche. Spesso legate a flussi di poche ore, proprio grazie alla loro posizione a cavallo tra più territori. La richiesta di tamponi o di una quarantena per chi fa ingresso in queste aree è inconciliabile con gli ingressi dalla Confederazione Elvetica e con lo shopping di confine o il turismo di giornata. Fenomeni che vanno favoriti in questo momento di ripartenza economica. Ecco perché sarebbe strategico estendere a tutti i territori di frontiera quanto già previsto dal Ministro Speranza con un’ordinanza per gli spostamenti transfrontalieri nelle Regioni a Statuto speciale e a Trento e Bolzano. Agevolando l'ingresso di flussi provenienti dalla Svizzera". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks