Roma, 3 nov. - "Il nuovo record di greenpass scaricati ieri in un solo giorno e l'apprezzamento dei leader che hanno partecipato al G20 di Roma sono un’ulteriore dimostrazione del fatto che l'obbligo funziona. E viene preso a modello all'estero. Come dichiara il ministro della Salute tedesco Jens Spahn. Che, dopo essere stato in Italia la scorsa settimana, ha esortato ad un maggior utilizzo del Greenpass anche in Germania. Dove purtroppo si sta registrando un nuovo picco di casi. Nei paesi in cui il controllo del certificato verde non avviene regolarmente, risalgono i contagi. Con il greenpass evitiamo che accada anche da noi". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri.

Roma, 3 nov. - "Grazie all'impegno di Ivan Scalfarotto, prima come sottosegretario agli Esteri e oggi come sottosegretario all'Interno, è stato possibile risolvere l'ormai annoso problema della circolazione in Italia di veicoli immatricolati a San Marino condotti da soggetti iscritti all’Aire. Con il suo sostegno si è potuto indurre il Governo a risolvere una questione che come Italia Viva denunciavamo da tempo. E si sono potute creare le condizioni affinché venisse approvato un testo col quale si prevede una deroga alle modifiche all’articolo 93 del Codice della Strada volute dall’allora Governo giallo-verde, che abrogava il divieto di circolazione per veicoli con targa straniera guidati da chi è residente in Italia da oltre 60 giorni". "Grazie alla modifica apportata in Legge Europea questo divieto non sarà applicato qualora il proprietario del veicolo, residente all’estero, sia presente a bordo. O se i conducenti residenti in Italia da oltre sessanta giorni si trovano alla guida di veicoli immatricolati nella Repubblica di San Marino e di proprietà di imprese aventi sede nel territorio sammarinese, con le quali sono legati da un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione continuativa”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente vicaria del gruppo Italia Viva-Psi e Vicepresidente della commissione Esteri.
 
 

 

Roma, 28 ott. - "Con l'approvazione del decreto incendi rendiamo il contrasto più efficace. Perchè potenziamo la prevenzione, ridisegnandone la governance e potenziando la capacità operativa di chi è impegnato nella lotta ai roghi. E mettiamo l'innovazione al servizio dell'ambiente, rendendo possibile l'acquisto di nuove tecnologie come radar, videocamere e droni dotati di sensori, così da potenziare i sistemi di sorveglianza e di monitoraggio. Inoltre, con l'inasprimento delle sanzioni sia amministrative che penali per i responsabili degli incendi dolosi mandiamo un messaggio chiaro all'opinione pubblica. Chi provoca dolosamente un incendio è un criminale e va trattato di conseguenza. Mentre, allo stesso tempo, lo Stato deve assistere persone e imprese che hanno subito danni. Per questo, con un nostro ordine del giorno, abbiamo chiesto che il governo si impegni a prevedere ristori per queste categorie". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo in dichiarazione di voto sul decreto incendi.

La Vicepresidente della Commissione Esteri in Senato alla conferenza di Karlsruhe per una lectio magistralis, link streaming in italiano https://youtu.be/NMqq_jJ6XxY

Roma, 28 ott. - "L'Europa che esce dalla pandemia è un'Unione più forte. Rinsaldata nei suoi valori fondanti di solidarietà. Condivisione. Equità. Adesso occorre fare uno scatto ulteriore per affrontare con queste premesse le nuove sfide. A partire dal cambiamento climatico, la transizione energetica e digitale, la ripartenza economica. Italia e Germania possono giocare un ruolo chiave in questo scenario". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri, che venerdì interverrà alla conferenza promossa dalla Akademie di Karlsruhe, in Germania.

"Da un lato il nostro paese può contare su una leadership autorevole e fortemente europeista, come quella del premier Mario Draghi. Dall'altro la Germania si avvia a una nuova coalizione di governo di fatto guidata da un esponente come Olaf Sholz, che si è sempre dimostrato amico dell’Europa e dell'Italia".

Roma, 20 ott. - "L'attacco alla Cgil è la punta dell'iceberg. L'attività eversiva e squadrista di Forza Nuova è nota e conclamata. E non è accettabile che, in un momento di ripartenza anche sociale così delicato, forze estremiste soffino sul fuoco del disagio. E si organizzino per attaccare la democrazia nelle sue fondamenta. Questa volta è toccato a un'organizzazione sindacale, la prossima volta chi prenderanno di mira? L'estremismo non va sottovalutato. Al contrario, va arginato". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi e Vicepresidente commissione Esteri.

Roma, 20 ott. - "L'impennata dei prezzi dell'energia elettrica rischia di spingere al ribasso le ambizioni sulla conversione energetica delle principali potenze economiche, a partire da quelle europee. Proprio il caro bollette dimostra invece che la strada della transizione è quella giusta. Se avessimo fatto il Green Deal anni fa adesso non ci troveremmo in questa situazione. Perché saremmo meno dipendenti dalle energie fossili e dal gas naturale. Per contenere i prezzi e per non essere più in balia dei ricatti dei paesi fornitori di energia, è importante che l'Europa si doti in via preventiva di un sistema di stoccaggio comune europeo. Affinché il peso della transizione energetica non gravi sui più fragili". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo viaria Italia Viva-Psi e Vicepresidente commissione Esteri, intervenendo in dichiarazione di voto per l'informativa del presidente Draghi.

Roma, 15 ott. - " Dalla Polonia un atto arbitrale e contrario ai principi europei. Per la nostra storia come cittadini d'Europa e per i valori su cui fondiamo la nostra unione, non possiamo accettare che si alzino muri al nostro interno. Né tantomeno che si attuino respingimenti che ledono i diritti umanitari di chi arriva sui nostri confini". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri.

Roma, 13 ott. - "La libertà di culto è un principio costituzionale e un valore intrinseco nella nostra società. Con il voto di oggi in Senato riconosciamo quindi a tutti gli effetti l'associazione 'Chiesa d'Inghilterra' e consentiamo la piena applicazione dell'articolo 8 della Costituzione italiana, relativo ai rapporti tra lo Stato e le confessioni religiose non cattoliche. Allo stesso tempo, la ratifica permette di garantire la piena libertà di culto anche ai fedeli di questa confessione presenti in Italia. Oltre 100mila, alcuni dei quali sono praticanti regolari nelle oltre venti cappellanie o congregazioni distribuite sul nostro territorio. Con questo accordo, riconosciamo a questi  fedeli i loro diritti". Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, intervenendo in dichiarazione per annunciare il voto favorevole del gruppo Italia Viva-Psi alla ratifica dell'intesa con l'Associazione 'Chiesa d'Inghilterra'.

 

Roma, 9 ott. - "Da Morra un atteggiamento di gravissima superficialità e una totale mancanza di senso delle istituzioni. Non può insinuare infiltrazioni nelle prefetture e in Ministero dell'ambiente senza dare spiegazioni. Se sapesse qualcosa e non avesse denunciato, sarebbe complice. Se invece non ha dati certi, lasci lavorare chi la mafia la contrasta sul serio.Invece di infangarli". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Roma, 8 ott. "La Polonia che viola di fatto il diritto comunitario infrange uno dei pilastri fondanti dell'Unione.  La Commissione valuti la posizione di Varsavia. Se non accetta le leggi europee non può esserne parte. Né tantomeno usufruire dei fondi". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente della Commissione Esteri.

Roma, 7 ott. - "Le dichiarazioni di stima verso Draghi e l'Italia pronunciate della Speaker della Camera Usa Nancy Pelosi al summit dei Presidenti dei Parlamenti G20 in corso ora al Senato sono solo una conferma di quanto già esternato dai nostri diversi partner mondiali e dagli osservatori più accreditati. L'Italia con Draghi torna ad essere protagonista. Una leadership autorevole ci rende più forti nello scacchiere internazionale. Siamo di nuovo un Paese che ha voce in capitolo sulle questioni che contano e che determineranno il futuro del pianeta. Il clima. La lotta al Covid. Gli equilibri atlantici".

"Sono orgogliosa di aver operato come Italia Viva per la realizzazione del governo Draghi. Senza il nostro scatto in avanti, senza la nostra determinazione, tutto questo non sarebbe stato possibile. Se ci fossimo fermati alle critiche, al tornaconto elettorale, non avremmo ottenuto un governo all'altezza del nostro Paese, come quello attuale. Quando vedo che l'Italia si avvia verso una stagione di riforme e crescita, sono fiera di quanto abbiamo fatto". Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Come seguirmi in rete

Scoprite in tempo reale le iniziative e le ultime notizie sui principali social networks